Bassa Valle

Il sindaco di Condove, Jacopo Suppo, è stato nominato vicesindaco della Città Metropolitana

Si è riunito oggi, martedì 11 gennaio, il primo consiglio metropolitano guidato dal sindaco di Torino Stefano Lo Russo che, il giorno precedente, ha annunciato la composizione della squadra di amministratori locali che insieme a lui guideranno l’ente che ha preso il posto della ‘vecchia’ provincia.

Ad affiancarlo, nel ruolo di vicesindaco, Lorusso ha indicato, novità assoluta, un valsusino: il sindaco di Condove Jacopo Suppo.

Le diverse competenze ed esperienze dei consiglieri metropolitani delegati rappresenteranno un valore aggiunto importante per guidare al meglio la Città metropolitana di Torino”: dichiara il sindaco Stefano Lo Russo. “Grazie ai fondi del PNRR – prosegue – avremo le risorse economiche per supportare il territorio e gli Enti locali progettando insieme la ripartenza: l’ascolto delle istanze della comunità sarà la base di partenza per dimostrare che la Città metropolitana c’è ed è vicina ai Comuni anche ai più piccoli. Abbiamo – sottolinea – di fronte sfide importanti e il livello metropolitano è l’ambito territoriale giusto per affrontarle e creare sviluppo”.

I consiglieri delegati sono tre uomini e tre donne, sindaci e consiglieri comunali.

Domani, mercoledì 12 gennaio alle ore 11, nel corso della seduta di insediamento e convalida dei 18 consiglieri metropolitani eletti il 19 dicembre scorso, il sindaco Lo Russo illustrerà al nuovo Consiglio metropolitano le deleghe assegnate a sei componenti della lista di centrosinistra ‘Città di Città’.

Il sindaco metropolitano gestirà direttamente le deleghe ad affari istituzionali, affari legali e avvocatura, comunicazione e promozione, coordinamento del PNRR, relazioni e progetti europei ed internazionali e risorse umane.

Suppo, come vicesindaco, avrà le deleghe a lavori pubblici, gare e contratti, infrastrutture, sviluppo montano, patrimonio, partecipate, assistenza Enti locali, rapporti con il territorio e i cittadini.

Servizio su La Valsusa del 13 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.