Lo hanno ribattezzato il “Triathlon del cuore”, nome che non poteva essere più azzeccato in un progetto che parla di sport, amicizia, solidarietà e speranza.

I protagonisti di questo “Ironman” (3.8 km di nuoto, 180 km di bici e 42.2 di corsa), di fatto un allenamento e non una gara, in programma sabato 26 settembre da Avigliana a Torino, sono tanti ma primi fra tutti il giovane Matteo Torta, consigliere comunale di Reano, e il vulcanico Mauro Cennerazzo.

È l’agosto 2016 quando Matteo, allora 21enne, ha un terribile incidente in auto sulla strada che da Reano porta a Rivoli, all’altezza del bivio per Sangano, che stravolge la vita sua e della sua famiglia.

E in questo percorso nuovo e tutto in salita, il giovane incontra Mauro, che grazie allo sport, oltre ad essere dimagrito di svariati chili, è tornato a riassaporare emozioni e motivazioni.

Servizio su La Valsusa del 24 settembre.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata