Mentre a Pasqua un pugno di turisti italiani ha affrontato i viaggi nelle Canarie e le navi da crociera, sia pure a ranghi ridotti, hanno ripreso a solcare i mari, gli operatori turistici e gli albergatori di Alta e Bassa Valle masticano amaro.

È Giorgio Montabone a parlare, uno che il turismo valsusino lo conosce bene visto che è Presidente del Consorzio Turistico Bardonecchia e assessore al Turismo dell’Unione Montana che aggrega i Comuni della Bassa Valle di Susa.

Prevalgono rabbia e delusione, in alta valle, per una stagione invernale annunciata e, di fatto, mai avviata. E pensare che fin dal 2020 gli operatori e gli albergatori si erano messi in regola con sforzi economici notevoli per garantire la sicurezza degli ospiti. Avevamo creato un gruppo di acquisto coordinato dal Consorzio per l’acquisto di tecnologie per la sanificazione e sempre il Consorzio aveva acquistato e messo a disposizione per tutti i soci le coloninne con i dispenser per la sanificazione delle mani da porre all’ingresso delle strutture”.

L’intervista completa è su La Valsusa dell’8 aprile.

Bruno Andolfatto

© Riproduzione riservata