Chi ha frequentato la scena politica valsusina all’inizio degli anni ’90 potrebbe non far fatica a a ricordare la figura di un giovane emergente: Renato Negro.

Cresciuto sotto le ali del leader della Dc valsusina di quegli anni, Luciano Frigieri, Negro, oggi cinquantaseienne, pareva avviato verso una folgorante carriera politica.

In quegli anni, il nostro si faceva le ossa nel Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana e frequentava ai massimi livelli persone del calibro di Enrico Letta, già premier e, da domenica 14 marzo, nuovo segretario del Partito Democratico.

Tra i due, in quel periodo, nacque una solida e profonda amicizia. Da tempo Renato Negro, laureato in economia, ha scelto lidi alternativi alla politica; ha girato il mondo (Gran Bretagna, Sudafrica, Stati Uniti) ricoprendo incarichi importanti in gruppi imprenditoriali internazionali. Oggi vive negli Usa, in Georgia, ad Atlanta con la moglie e due figlie.

Articolo completo su La Valsusa del 18 marzo.

Bruno Andolfatto

© Riproduzione riservata