ALMESE – Domani, sabato 20 febbraio la Serie C dell’Isil Almese si torna in campo.
Dopo due rinvii dovuti al riscontro di tre positivi nel gruppo squadra, la prima squadra almesina potrà scendere in campo sabato nell’esordio stagionale.
Ovviamente a porte chiuse, ma con la possibilità di assistere alla partita Almese-San Paolo  in diretta alle 19 sulla pagina Facebook dell’Isil Almese Volley.
Il presidente Luigi Lozzi presenta in quadro della situazione: “Sono state due settimane complicate dove la realtà di una stagione che deve convivere con il virus, ha fatto sentire tutte le sue criticità. La società si è subito mossa mettendo in atto il protocollo Fipav e fatti i dovuti controlli finalmente si è potuti tornare in palestra con la possibilità di giocare sabato il primo match dopo un anno di stop forzato. L’avversaria sarà di quelle toste, la prima del girone cioè il San Paolo e la truppa almesina dovrà affrontarla in un’inedita andata-ritorno nel giro di due settimane, anomalia dovuta al calendario che prevedeva la sosta il prossimo sabato per via delle elezioni federali, poi spostate a marzo nel week end dell’ottava giornata, che viene così spostata tra la terza e la quarta giornata….insomma dire che in questo momento sia tutto normale ci risulta difficile, ma come sempre si è fatto e si farà il possibile per tornare a concentrarci su quello che più ci piace, cioè lasciare la parola al campo”.
Daniele Giovale, coach dell’Isil racconta come il gruppo sta vivendo questo periodo: “La situazione è molto più complicata di quello che sembra, soprattutto finchè si parla di difficoltà di allenarsi in questa situazione, ma quando poi la problematica si palesa in palestra, allora li si vedono veramente le difficoltà e secondo me chi parla e fa ragionamenti senza esserci passato non ha la benché minima idea di cosa stia parlando. Sono contento che il nostro essere molto scrupolosi e a volte anche più attenti del protocollo ci abbia permesso di fermarci prima di andare in giro per palestre con delle positività, e questo credetemi non è per nulla scontato, il buon senso dei nostri tesserati ha evitato cose ben peggiori, mi auguro avvenga la stessa cosa dappertutto…. Sono state due settimane complicate, dove ovviamente la parte sportiva è passata in secondo anche terzo piano; la società ha affrontato al meglio queste difficoltà, se immaginiamo che hanno grosse difficoltà le società di serie A. Adesso finalmente proviamo a riprendere in mano il campo, queste due settimane hanno stravolto sicuramente i nostri piani, ad oggi perdiamo due pedine importanti e quindi dobbiamo riscoprire tutte una serie di situazioni da campo che in gennaio avevamo preparato in altro modo; sicuramente non è la situazione migliore, ma dal momento che abbiamo la fortuna di essere in palestra e spero finalmente giocare, noi daremo tutto quello che abbiamo e lo faremo come abbiamo sempre fatto. Ritengo che da settembre si sia fatto un ottimo lavoro, sia in palestra che a casa, e a mio avviso la squadra era in ottima forma, questa situazione ci vuole creare difficoltà ma non può certo scalfire le buone sensazioni che avevamo fino a due settimane fa, ci faremo trovare pronti”.
Luca Giai

© Riproduzione riservata