Vera Perini è una bella ragazza, studentessa presso il Liceo Classico Des Ambrois di Oulx, con una grande passione: la spada.

In Alta Valle Susa, questo sport è poco conosciuto. Sentirete probabilmente parlare di scherma solo durante il mese di agosto quando, a Bardonecchia, giungono atleti da diverse parti d’Italia per prendere parte al “Fencing Summer Camp Epexperience“, organizzato dall’ Accademia Scherma Marchesa (sotto la direzione del Maestro Dario Chiadó), società prestigiosa di cui Vera fa parte.

Per raggiungere la sala di scherma per gli allenamenti, Vera ogni giorno deve recarsi a Torino con non poco disagio. Non è una vita facile la sua; tra studio e pedana il tempo libero praticamente non esiste, determinazione e volontà sono compagne dei suoi giorni e sono state fondamentali per affrontare questi dieci anni di agonismo rimanendo sempre ai vertici di categoria.

Oggi Vera, nella categoria cadetti (under 17), è tra le prime 3 spadiste a livello nazionale e, venerdì scorso, è arrivata per lei la splendida notizia della convocazione ai “Campionati del Mondo Cadetti e Giovani” che si disputeranno a Il Cairo dal 1°al 9 aprile.

La gioia del momento è stata però subito cancellata dalla grande delusione. La delegazione azzurra infatti, su decisione della Federazione Italiana Scherma, vista la crescente emergenza sanitaria e l’impossibilità di garantire la sicurezza e la salute degli atleti, non parteciperà alla manifestazione.

Articolo completo su La Valsusa del 25 marzo.

Angela Erta

© Riproduzione riservata