In questi giorni, nei comuni della Valle di Susa, si sente parlare di carpooling; in alcune aree stanno comparendo i primi totem e molte sono le iniziative per la presentazione del progetto.

Ma che cos’è?

Il carpooling non è altro che la condivisione di una vettura privata fra più persone. Il cosiddetto “viaggio condiviso” offre la possibilità di ridurre le spese oltre a fornire una notevole diminuzione del tasso di inquinamento. Un modo di viaggiare ecosostenibile ed economico a portata di click, infatti per usufruirne sarà sufficiente scaricare l’apposita app che gestirà i costi ed organizzerà gli incontri fra passeggeri ed autisti. L’app inoltre darà la possibilità a coloro i quali fossero in possesso di green pass di indicarlo.

In queste settimane, in molti comuni della Valle di Susa, verranno allestiti appositi punti informativi dove saranno illustrate le modalità e le opportunità offerte dal progetto.

A Condove il punto di incontro carpooling è già stato installato e verrà presentato ai cittadini mercoledì 22 settembre.

Il comune di Caprie ha invece presentato il progetto martedì 7 settembre davanti al municipio; nel paese verranno realizzate tre piazzole dedicate a questa nuova modalità di viaggiare.

Il progetto, guidato dalla Città Metropolitana di Torino e finanziato da Interreg ALCOTRA, programma europeo di cooperazione transfrontaliera tra Francia e Italia, era già stato presentato nel 2019 ma a causa della pandemia non era riuscito a decollare. Ora invece la Valle è pronta a dare il via al carpooling.

Eloisa Giannese

© Riproduzione riservata