Da questa mattina, Sant’Antonino, grazie al gruppo “Il Tarlo”, avrà un punto per scattare delle foto ricordo con alle spalle la chiesa e il campanile, simboli del paese e tra i più belli della Val di Susa.

Oggi, sabato 16 gennaio, è stato inaugurato dall’amministrazione comunale il selfie point, collocato in piazza Libertà, dopo una settimana di conto alla rovescia, pubblicato tramite dei post su Facebook, dalla sindaca Susanna Preacco, che sono stati accompagnati da decine di commenti di utenti che hanno provato ad immaginare cosa ci fosse sotto il telo.

L’idea – come ha spiegato la sindaca Susanna Preacco – è stata quella di pensare per i cittadini e i visitatori un modo per portare un ricordo particolare dell’edificio religioso”.

s.antonino - scoprimento selfie point

Lo scoprimento del selfie point

L’idea è nata grazie al gruppo spontaneo, appena creatosi, “Il Tarlo”. Il punto per scattare le foto è stato realizzato da Paolo Maxia insieme al consigliere comunale Andrea Odiardo. Il selfie point, realizzato in legno, riporta una scritta in lingua inglese: “Selfie point: welcome in S.Antonino di Susa. Remembering is like travelling”, ossia, tradotto, “Punto per il selfie: benvenuti a S.Antonino di Susa. Ricordare è come viaggiare”.

Questa è stata la prima iniziativa del gruppo “Il Tarlo”, supportato dall’amministrazione comunale e dalla Pro Loco del paese.

A breve, per promuovere l’utilizzo del selfie point, verrà lanciato sui social un concorso fotografico, suddiviso in diverse categorie.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata