È un piccolo grande ospedale” (quello di corso Inghilterra, ndr), scrive su facebook sabato 13 febbraio, nel tardo pomeriggio, il dottor Luca Sivera, medico anestesista.

Si riferisce a come il presidio segusino ha fatto fronte all’emergenza sanitaria causata dal gravissimo incidente stradale sull’A32.

Oggi il pronto soccorso di Susa– scrive il medico- ha mostrato di che cosa è capace di fare chi ha cuore, fegato e p… e. La risposta corale di tutti ha permesso di gestire una vera e propria maxi emergenza in un modo degno di un manuale!”.

Dopo aver ringraziato tutti coloro che sono intervenuti in questo frangente, ha chiuso così: “In un clima ovattato, tutto è fluito in maniera naturale, ordinata, tranquilla…. Grazie a tutti e forza Susa”.

Già, e il nosocomio segusino di forza ne ha davvero bisogno. Adesso, annunciato la scorsa settimana, lunedì 15, nel pomeriggio, è stato presentato, nella sala consiliare del Comune, il nuovo Comitato a sostegno dell’ospedale e dei servizi territoriali, chiamato “Noi per Voi”, e che vede come artefice l’ex consigliera regionale già del M5S e poi dei Moderati, Stefania Batzella, di professione ostetrica proprio all’ospedale cittadino, nonché promotrice, pochi anni fa, del Comitato donne “Noi che abbiamo partorito a Susa”, che a lungo si era battuto, purtroppo senza esito positivo, contro la chiusura del punto nascite.

Il nuovo Comitato è stato salutato dal sindaco Piero Genovese, che ha sottolineato con favore la nascita del sodalizio, mettendo in luce l’importanza della collaborazione tra più soggetti, il Comune in primis, a tutela della struttura sanitaria ospitata in città, nonché degli altri servizi territoriali.

Servizio su La Valsusa del 18 febbraio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata