Salita a oltre 2.600 metri  per  Luigi Stoisa  nei giorni scorsi.

Il noto artista giavenese è infatti andato in vetta, su una delle cime  delle Alpi Cozie, accompagnato dal figlio e da Dante Tessa del Freinetto di Coazze, per provvedere ad alcuni interventi di  reintegrazione pittorica dei dipinti esterni  presenti sulla facciata della Cappella del Monte Robinet.

A distanza di oltre vent’anni dalla realizzazione degli angeli ai lati della porta di ingresso alla Cappella, intitolata proprio alla Madonna degli Angeli, l’artista  è tornato con gli attrezzi e  i materiali d’opera per condurre alcuni restauri  delle decorazioni  sottoposte a tutte le possibili condizioni meteorologiche.

La permanenza in quota è  stata di due giorni  ed ha messo  i tre a contatto con la bellezza del paesaggio e della montagna.

Al lavoro artistico è stato affiancata un’azione di pulizia del bivacco presente a lato della cappella e di raccolta di rifiuti che sono stati portati a valle. La Cappella  possiede  anche all’interno dipinti del maestro Stoisa, eseguiti nel 2008 e raffiguranti una Madonna del Latte, San Michele Arcangelo e altre figure.

                                                                                  Alessandra  Maritano

© Riproduzione riservata