Coldiretti Torino ha inviato nei giorni scorsi una lettera-appello per ridurre la presenza di cinghiali e selvatici in tutti i 316 comuni della Città Metropolitana di Torino con la richiesta di farla propria, farla firmare ai sindaci e inviarla a Regione, Città Metropolitana, Prefetto e agli enti territoriali predisposti alla caccia, gli Atc, gli Ambiti territoriali di caccia di pianura e i Ca, i Comprensori alpini.

Una novantina di comuni ha già risposto all’appello per chiedere interventi urgenti per far fronte al problema dei danni dalla proliferazione da cinghiali che sta impattando in maniera così forte sull’agricoltura e la salute dei cittadini provocando anche incidenti.

Servizio su La Valsusa del 20 maggio.

Carmen Taglietto

© Riproduzione riservata