Era in programma ieri, domenica 14 giugno, la festa di Sant’Antonio da Padova alla Cappella del Molè, località situata sopra Forno di Coazze, ma per le vigenti normative sanitarie la manifestazione non è stata possibile, visti gli spazi ridotti.

La Festa si è quindi spostata al Santuario di N.S. di Lourdes di Forno, dove alle 10,30 don Michele Olivero ha celebrato la Santa Messa all’aperto, davanti alla Grotta, rispettando tutte le norme di sicurezza.

Il sindaco di Coazze, Paolo Allais, ha portato il saluto dell’Amministrazione.

Priore della festa era Marco Ruffino, quelli entranti sono Stefano Albano e Angelo Lussiana.

In conclusione, si è celebrato il rito dell’incanto con prodotti a “chilometri zero”: formaggi di alpeggio, salumi, oggetti di artigianato locale.

I proventi saranno impiegati per la manutenzione della Cappella del Molè. È stato un bel momento di festa, un segnale importante di speranza in questi momenti difficili.

Marco Albano

© Riproduzione riservata