Rivoluzione “Impazzero”.

Letteralmente “ad impatto ambientale zero”. È così che Jakob Hilfiker, 25enne di Giaveno, ama definire il suo nuovo stile di vita sostenibile. Un cambiamento radicale iniziato poco più di una settimana fa insieme all’amico Cristian Arcidiacono, coazzese, ma abituato da tempo a girare il mondo a bordo del suo van.

“Quando ho scoperto che Cristian ha trascorso la quarantena in mezzo ai boschi della Val Sangone, sul furgoncino che ormai è diventato la sua casa, ho capito di dover cambiare le mie abitudini – spiega Jakob, il cui sogno nel cassetto è diventare musicista – Mi ha riferito di essere riuscito a sopravvivere per mesi pescando o cibandosi delle erbe commestibili che era la natura ad offrirgli, così ho pensato di seguire il suo esempio. Fino a qualche mese fa lavoravo come operaio in una fabbrica che produce interni per auto di lusso, ma a causa della pandemia l’azienda non mi ha rinnovato il contratto. La mia rinascita è iniziata così, dalla disoccupazione”.

Zaino in spalla e chitarra appesa al braccio, Jakob ha quindi scelto di abbandonare ogni comfort ed insieme a Cristian ha dato avvio al suo esperimento green: vivere per una settimana in mezzo alla natura, evitando ogni genere di spreco e riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente.

Servizio su La Valsusa dell’11 giugno.

Federica Allasia

© Riproduzione riservata