Vedere la fortezza dello Chaberton nella ricostruzione di Dario Maddio è una cosa che ti colpisce, per la precisione, la cura. Pare di essere sul posto, anche se è in scala ridotta, ma sembra proprio reale.

È una grande passione quella di Maddio per questo tipo di attività, che non è semplicemente costruire una riproduzione in scala di una fortezza invece che di una stazione ferroviaria; è lo studio dei soggetti, il recupero dell’immagine e infine pure il ricordo.

Articolo completo su La Valsusa del 18 marzo.

Vito Aloisio

© Riproduzione riservata