Lei è un tipico cervello in fuga. Di più, lei i cervelli li studia e lo fa talmente bene che è riuscita a vincere una prestigiosa borsa di studio di respiro europeo. Si tratta di Chiara Paviolo, ricercatrice tranese 33enne, oggi residente a Bourdeaux, dove lavora, e del programma di finanziamento Marie Curie-Skłodowska, dal nome della scienziata franco-polacca vincitrice di due premi Nobel e conosciuta per il suo lavoro sulla radioattività. Servizio su La Valsusa dell’8 febbraio.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata