Ieri mattina, giovedì 14 maggio, alle 10 l’alpino Michele Franco ha ricevuto dall’Asl una notizia stupenda: l’esito dell’ultimo tampone è risultato negativo. Dopo un breve ricovero all’ospedale di Susa nel reparto di malati di Covid-19 e la lunga trafila di tamponi, il capogruppo degli Alpini di Sant’Antonino, e consigliere della sezione valsusina, è guarito.

Una volta dimesso dall’ospedale, il 23 di marzo, per Michele Franco (74 anni a giugno), è iniziata una lunga sequenza di tamponi. Sono stati ben sette quelli eseguiti: il primo dopo il ricovero risale al 2 aprile, risultato negativo, quello dopo al 7 aprile, positivo. Poi gli altri, in una serie incredibile: 14 aprile (negativo), 21 (positivo), 28 (positivo).

Gli ultimi due, il primo del 5 e il secondo del 12 maggio sono risultati entrambi negativi, la condizione per decretare l’avvenuta guarigione.

Ora posso tornare alla vita di prima – commenta felice Michele Franco – posso uscire nuovamente di casa, sempre con le precauzioni consigliate come la mascherina“. E conclude scherzando: “Davanti all’ospedale i sanitari mi hanno chiesto se volessi fare un altro tampone, ma questa volta ho rifiutato“.

Andrea Diatribe 

© Riproduzione riservata