Nella giornata di ieri, giovedì 11 marzo 2020, la centrale operativa del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese non ha ricevuto alcuna chiamata e non ha attivato alcun intervento di soccorso, quando in condizioni normali gestisce una media annuale di oltre 5 emergenze al giorno.

Si tratta di una buona notizia nel pieno dell’allarme legato alla diffusione del Coronavirus, perché significa che i frequentatori della montagna hanno rispettato i divieti e hanno accolto l’invito a restare a casa.

In previsione del fine settimana ci teniamo a ribadire che il Soccorso Alpino rimane operativo per tutte emergenze legate a persone residenti in montagna.

Ci auguriamo che chi frequenta la montagna per svago rimanga a casa evitando di sovraccaricare di lavoro un sistema sanitario regionale già in sofferenza.

© Riproduzione riservata