Chi conosce almeno un po’ il Maestro Antonio Nunziante sa quanto egli sia schivo e rifugga il più possibile le luci della ribalta.

Nel suo studio di via XX settembre è padrone del mondo, ma nelle cerimonie pubbliche si sente a disagio e preferirebbe fare a meno di parteciparvi.

Mercoledì 27 ottobre, tuttavia, al Policlinico Gemelli di Roma, i riflettori erano tutti puntati su di lui. Come atto conclusivo del progetto “Art4Art”,  promosso dall’Associazione Romanini e dal medesimo nosocomio della capitale, infatti, si è tenuta l’inaugurazione ufficiale del percorso artistico che abbraccia il reparto di Radioterapia Metabolica diretto dal prof. Vincenzo Valentini e destinato ai pazienti oncologici che spesso sono costretti a lunghe ore (se non giorni) di terapia con radiazioni.

Articolo completo su La Valsusa del 4 novembre.

 

© Riproduzione riservata