Ancora una volta si è rinnovata la presenza dei ragazzi dell’IIS Enzo Ferrari di Susa nei lavori di preparazione ed allestimento della manifestazione del 23 maggio a Palermo. Nell’ambito del progetto di alternanza scuola lavoro, 27 studenti in rappresentanza dei sei ordini di scuola dell’istituto segusino hanno contribuito ad allestire i gazebo in piazza Magione per il concerto in commemorazione delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio. Hanno poi lavorato alla “Casa di Paolo“, ex farmacia della famiglia Borsellino, e collaborato con le “Agende Rosse” palermitane. Di notevole importanza è stato il corso di Robotica, tenuto dal docente Franco Dininno ai bambini della Casa di Paolo e agli alunni e docenti dell’IC Ferrara Amari Roncalli di Palermo, scuola gemellata con il Ferrari. “Una scuola con un’aura particolare, – afferma la dirigente scolastica del Ferrari Anna Giaccone– con tanti insegnanti motivati in prima linea, pronti ad affrontare ogni sorta di problematica adolescenziale di bambini e giovani difficili della Kalsa. A guidare l’istituto, Lucia Sorce, una preside forte, entusiasta, tenace, che crede e lotta per le pari opportunità e l’inclusione. Assistiamo infatti alla consegna della Cittadinanza Onoraria a bambini figli di rifugiati e profughi da parte del sindaco, Leoluca Orlando, che incontriamo e salutiamo”. Articolo completo su La Valsusa del 31 maggio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata