“Restiamo umani”. E’ l’appello che è stato lanciato oggi da tantissime piazze d’Italia. Restiamo umani, non cediamo al razzismo, all’intolleranza, alle assurde guerre tra poveri, a chi specula politicamente sulla pelle dei migranti alimentando spirali di odio.

A S.Antonino si sono ritrovati in tanti, prima davanti al Comune e poi, con una catena umana in piazza Libertà. In prima fila la sindaca Susanna Preacco, il parroco don Sergio Blandino, il consigliere regionale Antonio Ferrentino. E poi gli scout, i ragazzi e le ragazze dell’Oratorio, tanti rappresentanti di associazioni, semplici cittadini.

Una delle tante piazze d’Italia, da Messina a Bolzano, da Torino a Palermo per dire no al decreto Salvini che rischia di cacciare i migranti accolti in Italia nel limbo della clandestinità.

Appuntamento anche a Condove, dove un bel gruppo di cittadini si è trovato davanti al Comune

Qui le foto

© Riproduzione riservata