Una serata nel verde nella cornice di una splendida Certosa del Cinquecento per non cedere alle mode superficiali, all’influenza del potere commerciale, all’egoismo e al razzismo dilaganti, alla banalità irriflessiva che si espande sul web, al vuoto esistenziale che domina sempre più spesso.

È l’opportunità offerta da “Casacomune” (Scuola per la promozione scientifica, culturale ed etica dei valori dell’ecologia integrale e della giustizia sociale) in collaborazione con il Gruppo Abele e la Certosa 1515, che venerdì 30 agosto alle 21 propone lo spettacolo di teatro canzone “L’obbedienza non è più una virtù“, dedicato al pensiero e all’azione di don Lorenzo Milani a 50 anni dalla morte.

Ideato e interpretato dal Gruppo musicale di Costalta composto da 19 cantanti, musicisti e interpreti, lo spettacolo si ispira alla lettera aperta inviata da don Milani ai cappellani militari durante la seconda guerra mondiale.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0119313638 -3423850062.

Bruno Andolfatto

© Riproduzione riservata