Nei momenti di emergenza legata al famigerato virus Covid-19 che sta mettendo in ginocchio la popolazione italiana e l’economia, il volontariato è come un fiore nel deserto. Molti paesi e città si stanno organizzando per la raccolta alimentare a favore dei più fragili e deboli.

Partecipa anche Sant’Antonino con un servizio di spesa a domicilio per gli anziani, che partirà, domani, lunedì 16 marzo, organizzato dall’amministrazione comunale con la collaborazione degli scout.

Chiunque avrà più di 65 anni potrà contattare il numero 011 9639925, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 11.30. La consegna della merce, invece, verrà consegnata indicativamente nel pomeriggio, dalle 16 alle 18.30.

In questo momento di grande difficoltà – afferma il consigliere comunale Jonathan Fazari, che si sta occupando di questa iniziativa – abbiamo pensato di organizzare un servizio che coinvolgesse tutte quelle persone che ci hanno contattato per mettersi a disposizione della comunità. Sono molto contento, perché abbiamo già raccolto parecchie adesioni”.

Infatti sono più di 30 i volontari che hanno dato la loro disponibilità. Ma chiunque volesse ancora dare una mano è ben accetto.

Ci sarà una prima fase di check, in cui verranno registrati il nome, l’indirizzo dell’abitazione e il numero di telefono della persona e famiglia che farà richiesta del servizio. Successivamente i volontari si presenteranno davanti alla casa – con tanto di documento e tesserino di riconoscimento – e raccoglieranno i soldi e la lista della spesa, su cui si potrà richiedere ogni tipologia di alimento e bene acquistabile in supermercato, compresi anche i prodotti farmaceutici. Nel pomeriggio avverranno poi le consegne.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata