Ogni anno, da oltre 110 anni, l’Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e ai Santuari Internazionali, da tutti conosciuta come UNITALSI, permette a tutti coloro che lo desiderano di vivere un’esperienza di fede e condivisione fraterna che lascia un segno nella mente e nel cuore scoprendo il significato dell’ESSERE PELLEGRINO.

Da due punti di vista, quello degli ammalati e quello dei volontari. Quando si va a Lourdes molti pellegrini non si aspettano un miracolo, ma il viaggio ricarica il loro spirito.

Le sorelle e i barellieri che accompagnano gli ammalati onorano la forza della vita.

Un’esperienza per tanti: gruppi, singoli, disabili, ammalati, anziani, giovani e bambini che in forza della fede vogliono scoprire attraverso il pellegrinaggio l’itinerario della conversione e della condivisione.

Questo, attraverso un’accurata organizzazione, è il pellegrinaggio dell’UNITALSI: una straordinaria esperienza di gioiosa condivisione, di strada da fare insieme, di amicizia e di impegno di servizio vicendevole, capace di accompagnare tutti – e soprattutto chi ha maggiori difficoltà – verso i santuari, alla riscoperta della bellezza della vita e dell’amore di Dio.

Seguendo questo spirito è stato organizzato un pellegrinaggio a Lourdes dal mattino di SABATO 9 alla sera di MARTEDÌ 12 FEBBRAIO 2019.

Lunedì 11 febbraio, anniversario della prima apparizione, si terranno le seguenti celebrazioni: la Santa Messa Internazionale nella Basilica Sotterranea, la recita dell’Angelus alla Grotta, la Processione Eucaristica nell’Esplanade e infine la Processione aux flambeaux.

Le persone interessate possono rivolgersi presso la sede U.N.I.T.A.L.S.I. di SUSA in Piazza San Giusto n. 16 il martedì o il sabato dalle ore 9.00 alle ore 11.30, oppure telefonare, in qualsiasi giorno, al numero 347 9616014 o ancora scrivere una e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: sottosezione.susa@unitalsi.it

© Riproduzione riservata