L’afa e il caldo africano che hanno attanagliato le nostre Valli in questi ultimi giorni avranno vita breve.

Già dal taro pomeriggio/ sera di oggi, venerdì 26 luglio, si dovrebbero fare strada i primi temporali che, sebbene non porteranno con sé immediati effetti refrigeranti, avranno il merito di cominciare a rompere il dominio dell’anticiclone nordafricano.

L’anticiclone sarà scalzato fra domani sera e domenica mattina, quando più fresche correnti atlantiche faranno irruzione anche sull’Italia, portando un netto abbassamento delle temperature.

Ci sarà però un prezzo da pagare: i temporali, infatti, potrebbero essere di forte intensità e potrebbero trasformarsi in nubifragi e grandinate, causando locali allagamenti.

© Riproduzione riservata