La festa patronale dedicata ai Santi Cornelio e Cipriano quest’anno vede per la prima volta il Comune in un ruolo di primo piano in collaborazione con le associazioni.

La nuova amministrazione infatti vuole ridare lustro a quella che un tempo era conosciuta come la “Festa dei fagioli” prodotto tipico del territorio, una coltivazione oggi decisamente meno diffusa di una volta.

Per questo la squadra del sindaco Marina Pittau ha allestito un programma articolato su due fine settimana.

“Diamo spazio, dal 13 al 15 settembre e dal 20 al 22 settembre a diversi eventi, dalla cultura all’attenzione all’ambiente, dalla musica ai giochi, fino a chiudere con la giornata dedicata alla filiera del legno e all’energia con l’organizzazione di un convegno”.

Si inizia domani, venerdi 13 alle 21 nel salone polivalente con la presentazione del libro di Francesca Bosio “La rosa e il Violino”. Dialogherà con l’autrice e modererà la serata il giornalista Giorgio Brezzo.

Sabato 14 alle 21 nella tensostruttura, serata musicale con il gruppo bluegrass “Few grass band”.

Domenica 15 alle 15 in località Boucet a Menolzio: tornei di tiro alla fune e tiro con l’arco a cura del Borgo Nuovo Susa e della Pro Loco “Amici di Mattie”.

I festeggiamenti proseguono venerdì settembre alle 21 nel salone polivalente, con “Punto di Non ritorno”: serata sui cambiamenti climatici coordinata da Silvio Tonda.

Sabato 21 alle 21 nella tensostruttura, serata musicale con il cantautore Biagio Miraglia e il gruppo “Aspiringa” con Ercole “Linus” Binello, voce dei “Farinei d’la Brigna”. Domenica 22 alle 9,30 processione e, a seguire, alle 9,45 la Messa. Nel pomeriggio dalle 14 esposizione “Mattie filiera aperta” con mercatino di prodotti locali ed esibizione di boscaioli e alle 15 convegno sulla filiera del legno.

Luca Giai

© Riproduzione riservata