Vaie e la Valle di Susa dicono grazie ai medici e agli infermieri cubani che hanno operato sul territorio in tre lunghi mesi di missione anti Covid-19.

La scelta è caduta non a caso a Vaie e in Valle di Susa. Qui da anni il Circolo valsusino dell’Associazione di Amicizia Italia-Cuba è attivo nell’intensificare i rapporti tra i due popoli.

Sabato 11 luglio il centro sociale “Primo Levi” di Vaie ha vestito i colori di Cuba per accogliere medici e infermieri con grande attenzione alle normative anti Covid-19.

Il Comune di Vaie e la squadra Aib hanno preparato la cena dopo che gli ospiti sono stati sul Colle del Lys in cima al Pico Fidel, hanno visitato la Sacra di San Michele e poi reso omaggio alla tomba di Dino Pogolotti a Giaveno.

Servizio su La Valsusa del 16 luglio.

Luca Giai

© Riproduzione riservata