Mons. Nosiglia,Messe e Rosario. “Padre e amico”, si firma così il vescovo Cesare Nosiglia nei suoi messaggi. Un modo semplice, immediato, spontaneo di porsi alle persone e alla comunità, molto apprezzato dai fedeli della sua nuova diocesi di Susa.

Uno stile che sta mantenendo in questi giorni difficili, tragici, dell’epidemia. E’ stato così sabato 21 marzo, quando il vescovo è salito a Mompantero, per celebrare la Messa prefestiva trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook della diocesi di Torino e, in contemporanea, sulla pagina Facebook de La Valsusa.

Sabato 28 marzo alle 10, il vescovo Cesare Nosiglia reciterà, in forma privata, il Rosario nella cappella del Camposanto di Susa.

© Riproduzione riservata