E’ ancora vivo l’eco delle manifestazioni, sempre pacifiche, che ancora di recente hanno organizzato gli operatori del comparto neve, che permangono nell’impossibilità di lavorare e quindi chiedono attenzione per trovare soluzioni alla crisi.

Per questo è importante essere uniti e mantenere l’attenzione sul settore così ci sarà un altro evento questo sabato, come propone l’ARPIET (Associazione Regionale Piemontese delle Imprese Esercenti Trasporto a Fune in concessione): “Il mondo della montagna si riunirà sabato 20 febbraio organizzando in tutte le stazioni sciistiche piemontesi, alle ore 16.30, un flash mob per richiamare l’attenzione sull’importanza del comparto neve per l’economia dei territori montani e lanciare un segnale forte in un momento di emergenza così profondo.
ARPIET, insieme alle altre realtà che rappresentano gli operatori della montagna, sarà al fianco dell’iniziativa per dare il suo contributo, come avviene già da mesi, per ampliare il più possibile la cassa di risonanza dell’evento. Sono invitati, pertanto, a partecipare tutti gli operatori del settore per far sentire la vera voce della montagna!
In campo si gioca il futuro di decine di migliaia di imprenditori, lavoratori e delle loro famiglie.
Vi aspettiamo numerosi, nel rispetto delle norme Covid, per esprimere un sentimento di unione e solidarietà nei confronti di un comparto che rappresenta un’ampia fetta dell’economia piemontese e che fin ora ha subito solo gli effetti negativi della crisi, senza aver ricevuto ancora garanzie economiche”.

 

© Riproduzione riservata