C’è una novità per tutti i donatori di sangue del gruppo Fidas di Sant’Antonino-Vaie. Nella sede, situata in piazza don Cantore 5, a Sant’Antonino, la donazione d’ora in poi sarà più confortevole grazie alle sei nuove poltrone per le donazioni, munite di una componente elettrica motorizzata, che sono andate a sostituire i tradizionali lettini. Sono rosse, per ricordare il colore del sangue e del fondamentale gesto del porgere il braccio durante il prelievo. “C’è tanta soddisfazione – commenta il presidente del gruppo Flavio Ricchiardoneper aver raggiunto questo traguardo. Comprarle tutte insieme è stato uno sforzo economico non indifferente, che in passato ci ha più volte frenato: avevamo pensato infatti di acquistarle singolarmente, spalmando così la spesa nel tempo, ma per importanti motivi, come ad esempio gli ulteriori sconti per un ordine unico, la riduzione dei costi per un solo trasporto e altro ancora, ci ha indirizzati su questa decisione”.

Tre delle sei poltrone sono state acquistate grazie al contributo del poliambulatorio medico Arco della Salute, al laboratorio odontotecnico di Paolo Cortassa, entrambi siti a Buttigliera Alta, alla famiglia Maritano-Micellone di Vaie in ricordo di Pier Guido Maritano; le altre grazie ad Alessandro Bianco, alla famiglia di Andrea Dosio, insieme ai coscritti di Borgone e alle offerte ricevute in memoria di Silvio Alotto.

Servizio su La Valsusa del 17 dicembre 

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata