Dicembre è il mese più buio dell’anno.

Forse è proprio per questo motivo che da millenni gli esseri umani esorcizzano l’oscurità di inizio inverno con momenti di festa in qualche modo collegati alla luce e al suo trionfo.

Ma c’è anche chi delle luci per le Feste ha fatto un business molto apprezzato, arrivando a conquistare la stima di mezzo mondo in questi ultimi anni, grazie a prodotti di elevata qualità, oltre che oggettivamente affascinanti.

È il caso della ditta “Proietta s.r.l.” che ha la sua sede operativa in viale dei Mareschi, ad Avigliana, ma possiede uffici commerciali pure a Roma, Como, in Emilia Romagna, Toscana, Calabria, Puglia e Basilicata.

Proietta, per intenderci, è la ditta che realizza i giochi di luce e le scenografie che, dall’anno scorso, durante le festività natalizie, incantano grandi e piccini a Giaveno; ma sarebbe riduttivo prendere in considerazione soltanto il capoluogo della Val Sangone, dato che l’azienda aviglianese opera in un sacco di altre città, italiane e non.

Un esempio vicino alle nostre valli è dato da Pinerolo, il cui centro storico è illuminato in questo periodo da Proietta già da alcuni anni.

Non si possono poi non citare Fossano, Lovere, in provincia di Bergamo (sui cui edifici sono state proiettate alcune opere del pittore Gustav Klimt), Lucera, in provincia di Foggia, e Como.

All’estero spiccano invece città come Montreaux, cittadina svizzera celeberrima per i suoi mercatini natalizi, Sibiu, in Romania, Kuwait City, Doha, capitale del Qatar, Mosca e Singapore, quest’ultima illuminata nella zona del Pit Building in occasione del Gran Premio di Formula1.

Ampio servizio su La Valsusa del 12 dicembre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata