Sono stati celebrati lunedì 27 dicembre nella chiesa di San Massimo a Collegno, località in cui attualmente risiedeva, i funerali di Giuseppe, per tutti “Pino”, Chiaberto, scomparso il 23 all’età di 88 anni.

Nato in una famiglia di malgari da Giuseppe e da Maddalena Carnino, secondo di cinque figli, ha da sempre legato la sua vita alla montagna novalicense: sin dalla giovane età insieme al fratello Antonio si occupava della vendita di prodotti caseari, fra i quali in estate i formaggi del Monio, località montana a quota 1665 metri dove la famiglia trascorreva la bella stagione in alpeggio con il bestiame.

Uomo di fede, era accomunato alla famiglia da una particolare devozione per la Madonna del Rocciamelone.

Articolo completo su La Valsusa del 6 gennaio.

Sara Ghiotto

© Riproduzione riservata