È arrivata lunedì mattina 4 gennaio la seconda convocazione del Tavolo di crisi Alcar Industrie presso il Ministero dello Sviluppo Economico. L’incontro si terrà martedì 12 gennaio, così come già avvenuto lo scorso 9 dicembre, in videoconferenza.

Il precedente incontro – spiega Rocco Cutrì, segretario Fim-Cisl – si era concluso con un rinvio al fine di verificare tutte eventuali offerte che si potrebbero concretizzare da parte di imprenditori interessati ad acquisire l’azienda, che ha due stabilimenti: uno a Vaie, l’altro a Lecce. Nella riunione di dicembre era emerso che più soggetti avevano manifestato un interesse in stato avanzato di valutazione”.

Intanto nello stabilimento di Vaie, prosegue l’attività produttiva e la presenza media dei lavoratori è del 65%.

Servizio su La Valsusa del 7 gennaio.

Bruno Andolfatto

© Riproduzione riservata