I truffatori non vanno in vacanza, nemmeno durante le Feste natalizie. Da qualche settimana, infatti, gira su numerosi telefonini, l’ennesimo messaggio- truffa.

L’apparenza è quella di un semplice sms con un testo stringatissimo che recita così: “Ti ho cercato. Chiamami”. Segue un numero di telefono che inizia con il prefisso 899, anche se il mittente ha tutto un altro contatto.

Chi, per fretta o ingenuità, casca nella trappola rischia di vedersi prosciugato il credito telefonico. Il numero è infatti uno di quelli a pagamento, in grado di costare anche decine di euro al minuto, a fronte di nessun servizio all’utente- vittima del raggiro.

L’invito è quello di non rispondere al sms e di cestinarlo, aggiungendo il mittente ai contatti della propria lista nera. Un altro buon modo per tutelarsi da queste truffe è anche quello di contattare la propria compagnia telefonica e fare disabilitare i servizi a pagamento.

Nei casi più gravi si può inoltrare pure una denuncia alla Polizia postale, ma è raro che questi mariuoli siano acciuffati.

 

© Riproduzione riservata