“Fare di necessità virtù”: per superare le distanze imposte in questo momento complicato, arriva in soccorso la tecnologia. Quella in cui i giovani di oggi ci sguazzano e a cui gli adulti da tempo sono sempre più avvezzi.

Quindi, mentre il Coronavirus mette in difficoltà tutto e tutti, l’Oratorio San Filippo Neri di Sant’Antonino si è trasformato, adattandosi ancora di più al digitale. Infatti, a fine marzo, è nata la pagina Instagram ed è stata rinnovata quella di Facebook, per riuscire mantenere i rapporti con i bambini, i ragazzi e le loro famiglie.

“Un oratorio a distanza”, come spiegano i fratelli Francesco ed Eleonora Russo, due tra gli animatori dell’oratorio: “Dietro suggerimento di don Sergio Blandino, il nostro parroco, volevamo che i ragazzi ci sentissero vicini. Siamo arrivati sicuramente un po’ in ritardo rispetto alle altre parrocchie, perché all’inizio speravamo che tutto si ristabilisse intorno ai primi di aprile”. Altri oratori si sono attrezzati per proseguire le loro attività online, come quelli di Vaie, Villar Focchiardo e Bussoleno.

Tra le cose più belle che ci sono capitate – sottolinea Eleonora – c’è sicuramente quella con l’oratorio di Almese: gli animatori hanno ripostato una nostra storia e noi abbiamo fatto altrettanto con una loro. Ci sono diversi oratori sui social e ci fa tanto piacere essere parte di questa rete”.

L’Oratorio San Filippo Neri si può trovare e contattare su Facebook e su Instagram (oratorio_sfn) e tramite l’indirizzo e-mail oratoriosanfilipponeri91@gmail.com.

Articolo completo su La Valsusa di giovedì 16 aprile

Andrea Diatribe 

LEGGI LA VALSUSA SUL WEB. È GRATIS FINO A FINE MAGGIO

Vuoi leggere il giornale ovunque, a qualsiasi ora, sul tuo computer, tablet o telefono? Prova a consultare la nostra edizione digitale, è in tutto e per tutto uguale alla versione cartacea ma ha molte funzioni in più. Tramite il browser internet preferito, all’indirizzo: “lavalsusa.ita.newsmemory.comoppure, su “Google Playstore (TM)” o su “Apple Store (TM)”, scarica l’app “Valsusa FISC”. Registrati e potrai leggere il nostro giornale gratuitamente fino a fine maggio.

© Riproduzione riservata