L’eclissi parziale di sole del 10 giugno 2021 ha dato spettacolo anche alle nostre latitudini.

Gli appassionati hanno potuto armarsi di vetri schermati ed attrezzature fotografiche per assistere al raro fenomeno che si può verificare quando il Sole, la Luna e la Terra sono allineati.

Seppur non appariscente come in alcune regioni di Canada, Groenlandia e Russia, dove l’eclissi è stata anulare, nelle nostre zone si è osservata una copertura del disco solare del 4% circa, con una piccola ma evidente “fetta” mancante della nostra stella.

È improbabile che qualcuno possa essersi accorto del fenomeno senza saperlo, per l’impossibilità di osservare il disco solare ad occhio nudo e per la riduzione impercettibile del flusso luminoso.

Le condizioni meteorologiche sono state generalmente favorevoli, salvo qualche sporadico passaggio nuvoloso che non ha compromesso l’osservazione del fenomeno, iniziato intorno alle 11.30, con massimo verso le 12.15 e fine alle 13 circa.

L’immagine è stata ripresa da Villar Dora utilizzando la tecnica del digiscoping, accostando la fotocamera dello smartphone ad un cannocchiale, anteponendo a quest’ultimo uno schermo per la saldatura elettrica.

La prossima eclissi parziale visibile dalle nostre zone è prevista il 25 ottobre 2022.

Lorenzo Rossetti

© Riproduzione riservata