Un nuovo inverno è alle porte e il “Rifugio Massi” di Oulx si prepara ad affrontare la nuova emergenza migranti che, già oggi, vede stabilmente un passaggio quotidiano di 50/60 persone.

Dal primo ottobre il rifugio tornerà ad essere operativo 24 ore al giorno, dopo che nel periodo estivo l’apertura diurna è stata ridotta, ma avvicinandosi il freddo ed essendoci tante famiglie con bambini la scelta è quella di ospitare durante l’intera giornata.

Lo conferma don Luigi Chiampo, direttore Diocesano della Pastorale Migranti.

Articolo completo su La Valsusa del 23 settembre.

Luca Giai

 

© Riproduzione riservata