Emilio Chiaberto è stato il primo (e fortunatamente al momento l’unico) sindaco della Val di Susa a risultare positivo al Coronavirus.

Dallo scorso 27 marzo è ricoverato all’ospedale di Susa, ma le sue condizioni sono in continuo miglioramento, tanto che potrebbe lasciare il nosocomio già nei prossimi giorni.

Come sta, sindaco?

Mi sento bene, da quattro o cinque giorni non ho più la febbre e sono abbastanza sereno. A volte ho ancora bisogno dell’ossigeno, ma le terapie si stanno rivelando efficaci e non vedo l’ora di tornare a casa.

Quali sono stati i primi sintomi?

Ho iniziato ad avere la febbre a fine marzo, è durata qualche giorno e non riuscivo a farla abbassare. Avevo avuto contatti con una persona poi risultata positiva al Covid-19, perciò ho subito chiamato il mio medico di base ed insieme abbiamo monitorato la situazione. Dato che la febbre non accennava a scendere, il dottore mi ha consigliato vivamente di recarmi in pronto soccorso e così ho fatto. Credo fosse un venerdì, ma ormai ho perso la cognizione del tempo.

Servizio su La Valsusa del 9 aprile.

© Riproduzione riservata