Cominceranno a vedersi gli effetti benefici del grande concorso nazionale svoltosi due anni fa che ha “sfornato” (finalmente) un congruo numero di dirigenti scolastici, i cui numerosi pensionamenti per anni non sono stati compensati da nuove assunzioni.

Ormai la penuria di nuovi presidi era arrivata al limite, tanto che i dirigenti di praticamente tutte le scuole piemontesi hanno ricoperto fino a oggi, per uno o più anni, anche il ruolo di reggenti di almeno un altro Istituto, oltre a quello di cui risultavano titolari.

Le Valli Susa e Sangone non facevano eccezione e l’arrivo, con l’incipiente anno scolastico, dei nuovi presidi, permetterà ai reggenti di tirare il fiato e di dedicarsi con maggiore impegno soltanto alle proprie scuole di competenza.

Vediamo, dunque, i nomi dei nuovi presidi che prenderanno ufficialmente servizio già questa domenica ed entreranno nelle loro scuole lunedì mattina.

In Alta Val di Susa, a Oulx, la professoressa Barbara Debernardi dirigerà l’Istituto Comprensivo “P.P. Lambert”; scendendo in Bassa Valle, troviamo Barbara Longo, preside dell’I.C. Condove.

Stefania Friuli è invece la nuova dirigente scolastica dell’I.C. Sant’Ambrogio. Nel Comune confinante, Avigliana, si registra un doppio arrivo: Romana Guma ha infatti ottenuto la dirigenza dell’I.C. Avigliana, mentre il prof. Gian Carlo Vittone è il nuovo preside dell’Istituto Superiore Galileo Galilei.

Nessun dirigente scolastico definitivo, invece, andràall’I.C. di Sant’Antonino che, per l’anno scolastico 2019- ‘20, avrà una reggente: Maria Margherita Rescigno.

A Caselette, infine, Beatrice Pisa è la preside dell’Istituto comprensivo omonimo.

In Val Sangone, Rosa Berardi è stata nominata preside dell’I.C. Trana che comprende le scuole di tre Comuni (Trana, Sangano e Reano); Claudio Antonello D’Antoni è il nuovo dirigente dell’I.C. Coazze e Sandra Teagno prende il posto della reggente (ed ex preside) Enrica Bosio all’I.C. Gonin di Giaveno.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata