È una Pasquetta insolita, quasi irreale, quella di oggi.

Pochissimi i pedoni e le auto per le strade di Giaveno e Coazze, i cui spazi aperti sono solitamente presi d’assalto.

Impossibile eludere i controlli per andare, ad esempio, nelle aree pic-nic coazzesi lungo il torrente Sangone: due i posti di blocco organizzati per tutta la mattina al bivio tra via Coazze e via Sangonetto e poco più in su, sulla strada per Forno di Coazze, all’altezza del ponte.

A presidiare, ausiliari del traffico, amministrazione comunale e Protezione Civile.

Si era rivelata solo una voce infondata la “tendata” al Colle Bione dove, di prima mattina, si è recato a controllare il sindaco Allais con la Protezione Civile.

A Giaveno, per tutta la giornata, pattuglie della Polizia Locale hanno controllato centro e periferia, organizzando alcuni posti di blocco. Durante uno di questi controlli, è stato fatto un verbale.

A pattugliare il territorio c’erano anche Carabinieri e Carabinieri Forestali.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata