I Carabinieri della Compagnia di Susa, nella giornata di ieri, martedì 29 ottobre, hanno predisposto un piano di controllo del territorio per prevenire i furti in abitazione.

L’iniziativa ha visto coinvolte principalmente le borgate isolate di alcuni comuni della Bassa Val di Susa, dove sono state concentrate più pattuglie composte da militari sia in divisa sia in borghese per controllare persone e mezzi sospetti.

Fondamentale la collaborazione con i cittadini del posto. I Carabinieri hanno raggiunto infatti le zone più isolate della Valle anche al fine di richiedere informazioni utili ai cittadini residenti.

Soltanto nella serata di ieri, tra i comuni di Vaie, Villar Focchiardo e Sant’Antonino di Susa, sono state controllate 73 persone e 41 veicoli.

Una persona è stata denunciata perché trovata in possesso di un assegno risultato rubato, mentre altre due persone sono state segnalate alla Prefettura di Torino perché trovate in possesso di modiche quantità di hashish.

In giornata è stato anche arrestato un uomo sul quale pendeva un ordine di carcerazione per furto in abitazione e spaccio di droga.

Segnalare ogni situazione sospetta è il miglior contributo possibile per rafforzare la sicurezza.

“In questo periodo, non registriamo grosse criticità per quanto riguarda i furti, ma visto che anche un solo episodio a volte diventa un allarme per la popolazione, vorremmo far capire alle persone che non sono sole”, fanno sapere dal Comando della Compagnia.

© Riproduzione riservata