Pneumatici, teli, lamiere, fusti e cassette.

Nei boschi e lungo i corsi d’acqua, purtroppo, si trova di tutto.

Ne sanno qualcosa le guardie volontarie di vigilanza ambientale, le Fipsas, che nei giorni scorsi hanno ripulito il rio che, dalla valle alle spalle del piazzale dell’Alpe Colobino, attraversa il sentiero che collega borgata Giorgiassi al Colletto del Forno.

Articolo completo su La Valsusa del 3 giugno.

© Riproduzione riservata