È uscito quest’anno, un po’ in sordina per la riservatezza del suo autore, il libro del sanganese Giorgio Bonino intitolato “Poesie partigiane” (Edizioni Granchiofarfalla, 10 euro).

Nipote di Giuseppe Bonino, partigiano a cui è dedicata la via dove ha sede il Municipio, Giorgio, che di mestiere fa l’operatore museale, è riuscito a tradurre in poesia i racconti che da decenni sente raccontare dalla sua famiglia.

“La scrittura di Bonino è essenziale, a volte quasi telegrafica, come i messaggi di guerra — scrive il poeta Max Ponte, nell’introduzione all’agile libercolo — Si muove in immagini rapide, cogliendo la concitata disperazione di quel tempo. Mettere in poesia la Resistenza è un gesto ‘inattuale’ che Granchiofarfalla vuole portare alla luce”.

Chi volesse acquistare una copia del libro lo può fare contattando direttamente l’autore alla mail giorgio.bonino66@gmail.com

© Riproduzione riservata