Cala il sipario sul Palafungo e, anche quest’anno, visto il pienone di pranzi e cene nei due fine settimana di Fungo in Festa, chiude con successo.

Solo per quanto riguarda i funghi fritti, nei due weekend e allo stand in piazza Molines preso d’assalto nella giornata di domenica 13 ottobre, ne sono state servite 1187 porzioni.

“Come Pro Loco sono davvero molto soddisfatta e questa cifra rende bene l’idea del valore del Palafungo, come attrattiva e come impegno” afferma Ivana Usseglio Viretta, sotto la cui presidenza, l’anno scorso, era tornato il Palafungo in versione ridotta rispetto agli anni precedenti e ospitato nei locali parrocchiali di Spaghettopoli.

La firma della cucina è stata, anche in questa edizione, quella del ristorante “La Betulla” dello chef Franco Giacomino.

Ma, come quasi tutte le edizioni di Fungo in Festa, non sono mancate le polemiche, sulle quali la presidente Ivana Usseglio e Franco Giacomino intendono fare chiarezza.

“E’ vero che i Nas sono venuti domenica 6 ottobre a fare un controllo al Palafungo, ma sulla provenienza dei funghi non hanno avuto nulla da eccepire perché era tutto certificato, tracciato e regolarmente conservato, così come tutti gli altri prodotti”.

Articolo completo su La Valsusa del 17 ottobre.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata