Giovanni Martire

Filippo Romagnoli

Due nuovi preti per la diocesi. Sabato 6 giugno nella cattedrale di Torino mons. Nosiglia ordinerà due nuovi sacerdoti: Filippo Romagnoli e Giovanni Martire. Due giovani del Seminario originari di due comunità di Torino, il primo della parrocchia della Crocetta, il secondo della parrocchia Santa Giulia. Una celebrazione anche in questo tempo di pandemia, come segno di fiducia e di speranza per la Chiesa torinese. Segno di unità anche per la comunità del Seminario maggiore che dall’11 marzo si è “sciolta” per questioni di sicurezza. I seminaristi sono tornati nelle loro case ma hanno continuato a frequentare le lezioni, a pregare insieme connessi attraverso la rete, a mantenere i legami con i formatori e coni i compagni.

Cento anni di mons. Michele Enriore – Sabato 30 maggio alle 18 nella parrocchia della Divina Provvidenza é statp ricordato mons. Michele Enriore.  Nacque a Villastellone (To) il 24 agosto del 1920 e venne ordinato prete il 27 giugno del 1943, dal ’54 fu direttore dell’Opera della Preservazione della fede, detta poi Torino-Chiese (circa 170 i cantieri che avviò e concluse per realizzare o ristrutturare chiese e palazzi), mentre dal ‘53, per 42 anni, fu parroco della Madonna della Divina Provvidenza. Fece nascere l’emittente televisiva Telesubalpina, «chiesa sui tetti» e fu Economo diocesano dall’85. Morì a Torino il 30 maggio del 1995.

Riapre il Magazzino della Provvidenza – Mercoledì 3 giugno riaprirà, nel rispetto dei protocolli anti-contagio, il «magazzino della Provvidenza» del Cottolengo di Torino (ingresso da via San Pietro in Vincoli 12), chiuso dallo scorso marzo a causa dell’emergenza coronavirus.

Prima della pandemia era incessante, tutti i giorni dell’anno, il flusso di beni che venivano portati al Cottolengo: si tratta di vestiti, lenzuola, coperte, utensili per la casa e per la cucina, destinati alle necessità dei più poveri che quotidianamente bussano alle porte della Piccola Casa.

a cura de «La Voce e il Tempo»
settimanale diocesano
di Torino

© Riproduzione riservata