In questo periodo di quarantena è nata un’iniziativa lanciata dal Comitato Giovani No Tav e dalla Taverna Tortuga di Chianocco. Non possiamo incontrarci, ma possiamo costruire un portale di interazione tra gli abitanti della valle, un tentativo di solidarietà telematica pensata e organizzata dal basso per la comunità. E’ questo lo spirito del nuovo progetto “Resto a casa ma non spengo il cervello“.

La pagina Facebook dell’iniziativa si trasforma in un luogo digitale dove ognuno non solo può fruire dell’intrattenimento messo a disposizione dalla pagina, ma può anche contribuire condividendo pensieri, facendo video e mettendo a disposizione di tutti e tutte le proprie abilità e le proprie esperienze, qualunque esse siano. 

Tra consigli di lettura o di film da vedere, intrattenimento, ripetizioni online gratuite e servizi di spesa a domicilio, “Resto a casa ma non spengo il cervello” ha programmato giorno per giorno la settimana in corso, riempiendola di contenuti accessibili a tutti. Questa settimana la programmazione è la seguente:

resto a casa ma non spengo il cervello

Chiunque volesse proporre un’attività per la programmazione delle settimane successive, può farlo usando l’hashtag #iorestoacasama… o scrivendo alla pagina. Se qualcuno invece necessita di un tutor per le ripetizioni o di servizi di commissioni a domicilio, trova i recapiti telefonici sempre sulla pagina Facebook dell’iniziativa.

Ilaria Genovese

© Riproduzione riservata