Domani, giovedì 22 aprile, nel giorno dell’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra, si parlerà molto di green e della riduzione dell’impatto ambientale.

Proprio a Sant’Antonino da varie settimane è online il progetto green di raccolta fondi “RinverdiAmo Sant’Antonino”, promosso da molte associazioni del paese, insieme all’amministrazione comunale.

Mancano quindici giorni allo scadere del finanziamento collettivo: finora la cifra raccolta sulla piattaforma Idea Ginger è di circa 2000 euro, la metà rispetto all’obiettivo dei 4 mila euro da raggiungere entro il 6 maggio.

L’importo servirà a piantumare nuovi alberi a Sant’Antonino, in alcune zone: quattro nel parco della Maisonetta, due in quello dei Medagli e due nella zona dei campi da tennis, in via Abegg. Oltre a questi, in base anche alla cifra raccolta, si è pensato di creare un’ulteriore fila lungo la staccionata del parcheggio sterrato della stazione.

L’ideatore dell’iniziativa, Marco Querro, 30 anni, chinesiologo specializzando in osteopatia, ex animatore dell’Oratorio San Filippo Neri di Sant’Antonino e attuale formatore di nuove leve, ha ricevuto il parere tecnico dall’ufficio tecnico comunale e da altri esperti.

Se la cifra dei 4 mila euro verrà raggiunta, nel mese di maggio, gli alberi saranno piantumati e saranno utili a donare ombra, assorbire CO2 e ridurre l’inquinamento acustico.

La donazione parte da un minimo di 5 euro ed è possibile farla all’indirizzo web del progetto: https://www.ideaginger.it/progetti/rinverdiamo-sant-antonino.html.

Articolo su La Valsusa del 22 aprile.

Andrea Diatribe

Qui sotto un video di presentazione del progetto

© Riproduzione riservata