Proposto da ACSEL, “Riscaldarsi con il legno” è il titolo dell’incontro informativo, rivolto a cittadini e amministratori, previsto per giovedì 27 febbraio, alle ore 17.30, presso la sala consigliare di Sant’Antonino, in via Torino 95.

L’incontro nasce dalla collaborazione dell’azienda con alcuni Comuni della Valle di Susa all’interno del progetto pilota “Legno Energia Nord Ovest”. I relatori sono il dottore Andrea Crocetta dell’associazione Replant ed il geometra Giorgio Talachini della cooperativa La Foresta.

La combustione del legno in dispositivi domestici quali stufe, cucine e camini è causa di rilevanti emissioni di PM10, anche se spesso non vengono percepite come tali: l’incontro è mirato ad illustrare le buone pratiche nella gestione degli apparecchi a legna e pellet per ridurre tali emissioni, per capire da un lato come fare una buona manutenzione e, dall’altro, conoscere gli eventuali rischi, cercando di risparmiare, se possibile, tempo e denaro.

Si affronterà inoltre il tema del valore del legno locale e dei comportamenti individuali, legando i temi del rispetto del bosco, della tracciabilità del materiale legnoso, delle certificazioni forestali ed impiantistiche, dell’uso corretto degli impianti domestici e dell’inquinamento dell’aria.

Ma cos’è “Legno Energia Nord Ovest”? Un progetto pilota di valorizzazione e qualificazione della filiera legno-energia in Piemonte e nelle aree limitrofe, finanziato dalla Regione. La gestione è realizzata dalla cooperativa forestale La Foresta, dalla start-up Replant e da AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali).

Il progetto “Legno Energia Nord Ovest” si propone di innescare ed accompagnare il mutamento radicale nell’approccio alle biomasse, sia in ambito domestico, sia nel teleriscaldamento. L’obiettivo è di raccogliere le sfide ambientali sia sostenendo quei modelli tecnici e organizzativi di approccio alle biomasse che si siano già dimostrati vincenti, sia favorendo l’innovazione di settore.

AGGIORNAMENTO: L’EVENTO È STATO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI A CAUSA DELL’EMERGENZA SANITARIA LEGATA AL CORONAVIRUS.

A.D.

2020.02.27 Serata biomasse S.Antonino.banner (1)

© Riproduzione riservata