“L’unione fa la forza e la differenza”. Con questa affermazione Oscar Bellone, presidente del Rotary Club Susa e Val Susa, comunica che, insieme con il Rotary Club Rivoli, hanno stanziato l’intera somma che sarebbe stata destinata agli eventi in programma per i Soci nei mesi di marzo e aprile, devolvendo l’ammontare a sostegno dell’emergenza coronavirus. Dopo una prima contribuzione al Distretto 2031 di appartenenza, cumulativamente destinata a sostegno di iniziative sanitarie, ulteriori risorse sono state destinate dai due Club alle strutture ospedaliere che operano direttamente sul territorio. In pochissimi giorni sono state raccolte le esigenze del reparto di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Rivoli e del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Susa, con l’intento di sostenere in modo mirato le due strutture sanitarie sul territorio di appartenenza.

 “Sto costruendo una nuova Rianimazione perché abbiamo finito i posti per pazienti gravi in Piemonte”, scriveva il primario Michele Grio il 19 marzo, rendendo nota la necessità di possedere un ecografo portatile con relativo tablet su cui vedere le immagini. L’ecografo portatile è uno strumento che per la sua maneggevolezza e facile trasportabilità si rivela essenziale nella diagnosi Covid-19.

“Martedi 31 marzo, a seguito di un acquisto diretto del RC Susa e Val Susa, un corriere ha recapitato al Reparto di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Rivoli questo strumento”, riferisce ancora il Presidente del Rotary Club Susa e Val Susa Oscar Bellone. “Non c’è stata e non ci sarà mai una consegna ufficiale di questo strumento. In questa emergenza non c’è bisogno di cerimonie. A nome di tutti i soci che hanno devoluto le loro quote, la consegna è avvenuta aprendo il nostro cuore nel momento in cui con un click sulla tastiera abbiamo dato corso all’ordine. Un sostegno all’attività di chi in prima linea profonde ogni energia in questa grave emergenza e una possibilità di diagnosi in più e con maggiore sicurezza per sanitari e pazienti per coloro i che busseranno alle porte dell’Ospedale di Rivoli”.

Nei medesimi giorni la Città di Susa si è fatta promotrice di una raccolta fondi per il potenziamento dei servizi sanitari dell’Ospedale di Susa. Martedi 24 marzo il dottor Attilio La Brocca ha fatto pervenire richiesta di un ulteriore ecografo. Così, come già è avvenuto pochi giorni prima, il Rotary Club ha provveduto a dar corso ad un nuovo ordine per un secondo ecografo con tablet destinato questa volta al Presidio Ospedaliero di Susa.

Il Rotary Club Susa e Val Susa e il Rotary Club Rivoli con queste donazioni hanno voluto riaffermare il loro sostegno alle strutture ospedaliere di Rivoli e Susa, che svolgono una funzione insostituibile per gli abitanti della Valle.

Ilaria Genovese

 

LEGGI LA VALSUSA SUL WEB. È GRATIS FINO A FINE MAGGIO

Vuoi leggere il giornale ovunque, a qualsiasi ora, sul tuo computer, tablet o telefono? Prova a consultare la nostra edizione digitale, è in tutto e per tutto uguale alla versione cartacea ma ha molte funzioni in più.
Tramite il browser internet preferito, all’indirizzo: “lavalsusa.ita.newsmemory.com“
oppure, su “Google Playstore (TM)” o su “Apple Store (TM)”, scarica l’app “Valsusa FISC”
Registrati e potrai leggere il nostro giornale gratuitamente fino a fine maggio.

© Riproduzione riservata