Via gessetti e cancellini: una classe della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “Centopassi” di Sant’Antonino ha una nuova lavagna multimediale.

Grazie soprattutto all’insegnante Antonietta Careri e alla madre rappresentante di classe per i genitori, i 23 alunni della 3ªA da inizio ottobre hanno un nuovo strumento per apprendere le nozioni nelle varie materie.

Ciò che occorre sottolineare è che questa volta non sono intervenuti né fondi comunali né regionali né di alcun altro ente statale: sono stati i genitori a raccogliere, un po’ alla volta, dopo circa un anno e mezzo, il denaro sufficiente ad acquistare l’apparecchiatura per i loro figli.

La scelta di Antonietta Careri, insegnante di italiano e storia, di dotare la classe di una lavagna multimediale di ultima generazione – primo modello di questo tipo nella scuola primaria – è stata fin da subito accolta dai colleghi. “Intendo ringraziare le famiglie dei bambini – dice Antonietta Careri – che si sono impegnate a raccogliere 1.800 euro per l’acquisto della lavagna: è un pannello touch Hitachi, a cui abbiamo collegato un computer portatile, in maniera tale che i miei alunni possano avere un supporto in più”.

I bambini, come racconta l’insegnante, quando hanno trovato il nuovo “inquilino” all’interno dell’aula, hanno avuto un’espressione meravigliata e incuriosita.

Fin da subito sono stati felicissimi. Questo è un esempio di quanto un piccolo gesto, fatto di comune accordo, possa significare tanto: la lavagna servirà non solo per l’attuale classe, ma anche per quelle future.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata