Caschi e gilet catarifrangenti indossati, in sella alle biciclette e pronti a partire. Questa mattina, 22 maggio, in piazza della Pace, si sono ritrovati i bambini delle classi di quinta elementare per la conclusione del progetto scolastico di educazione stradale.

A curare il progetto finanziato dal Comune, che viene riproposto da 18 anni, il comandante della Polizia Municipale di Sant’Antonino Salvatore Urso. Nel progetto è stato coinvolto l’Istituto Comprensivo Centopassi con le maestre (delle sezioni A, B e C) Elena Bianco, Roberta Caramello, Milena Chiantore, Alice Febbo, Valeria Tessa e Marinella Sandrone.

Cominciato a ottobre, il progetto ha coinvolto una cinquantina di studenti in quattro incontri nelle varie sezioni, durante i quali sono stati spiegati, anche mediante supporti multimediali, il codice della strada e il comportamento da tenere, sia come pedone che durante l’utilizzo della bicicletta.

Al termine delle lezioni un test scritto e poi l’esercitazione pratica in bicicletta di questa mattina, in piazza della Pace e in alcune vie vicine, a cui hanno partecipato le due volontarie del servizio civile Chiara Agostini e Rossella Porro, e in cui ha portato i suoi saluti e ringraziamenti la sindaca Susanna Preacco.

Come lo scorso anno si è tenuta anche una dimostrazione con alcuni istruttori dell’unità cinofila dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato: un momento divertente e insieme educativo, durante il quale sono stati eseguiti alcuni esercizi di condotta, destrezza e simulazioni di ricerca di persone disperse.

E i bambini, al termine, dopo aver accarezzato e familiarizzato con i cani, hanno ricevuto gli attestati di fine corso dal comandante Urso.

Articolo anche su La Valsusa di giovedì prossimo 30 maggio.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata